fbpx

Sistema immunitario. L’“esercito” per contrastare il Coronavirus

Sistema immunitario. L’“esercito” per contrastare il Coronavirus
Tempo di lettura: 5 minuti

 

In sintesi

Scuole chiuse, anziani confinati in casa spesso soli, lavare le mani, non toccare occhi, naso e bocca, restare a casa; sono regole importanti e da rispettare ma, per contrastare il Coronavirus, si può fare di più: potenziare il nostro sistema immunitario.

 

Ma… perché gli anziani sono i più esposti a questo attacco?
E perché ognuno di noi reagisce in modo diverso?

Iniziamo con queste domande la cui risposta è una sola: ogni organismo ha un proprio sistema di difesa che reagisce agli attacchi patogeni esterni.

Un vero e proprio “esercito” che ha il compito di difendere il nostro organismo dal nome Sistema Immunitario il quale necessita di essere mantenuto costantemente efficiente

Un “esercito” dunque che svolge un ruolo fondamentale per la nostra stessa sopravvivenza e che è costituito da tre elementi principali:

  • Organi (milza, timo, tonsille, appendice, linfonodi) e i tessuti linfatici (le varie caserme dell’esercito);
  • Cellule cioè i globuli bianchi costituiti da differenti sottopopolazioni (i soldati dell’esercito);
  • Molecole come le citochine che mettono in comunicazione i diversi aspetti del sistema immunitario (mezzi di comunicazione dell’esercito).

Ma come riuscire a mantenere in equilibrio questi fattori?

Gli studi scientifici dimostrano che la salute del sistema immunitario è legata principalmente al cosiddetto microbiota intestinale cioè una popolazione, dal peso di circa 1.5 kg, di 400/500 specie di microrganismi quali funghi, virus e protozoi, essenziali alla maturazione e allo sviluppo del sistema stesso.

Un disordine del microbiota (detto disbiosi), crea una serie di problemi tra cui l’indebolimento del nostro “esercito”.

Come possiamo accorgerci che qualcosa non va nella nostra flora batterica? Dalle feci: forma, colore, odore, consistenza, sono indicatori molto importanti della funzionalità della stessa.

E’ quindi essenziale mantenere in equilibrio il nostro microbiota anche attraverso un’alimentazione eubiotica costituita cioè da cibi integrali coltivali in modo naturale, consumo privilegiato di vegetali da un lato e dall’altro le limitazioni di prodotti raffinati e l’uso di piatti precotti possono essere dunque queste alcune “norme alimentari” efficaci da seguire.

Tutto ciò vuol dire dare quindi via libera a cereali integrali (riso, farro, orzo, pasta ecc.), verdura e frutta di stagione, legumi, frutta secca oleosa (noci, mandorle ecc.); utili anche le spezie come la curcuma, lo zenzero, il cumino, il peperoncino; così come possono essere efficaci alimenti dal sapore deciso come cipolla, aglio, rafano e le erbe aromatiche quali menta, origano e timo.

Da abolire e/o limitare il più possibile invece prodotti industriali come i precotti, i cerali raffinati, i gelati non artigianali e lo zucchero, quest’ultimo da sostituire con piccole quantità di miele vergine integrale.

Per quel che concerne lo zucchero inoltre c’è da dire che da oltre 70 anni è noto che riduce la capacità dei globuli bianchi di distruggere i batteri.

Seguire un simile regime alimentare ricco di fibre, come dimostrato dagli studi scientifici, sviluppa una mortalità minore oltre che derivata da diabete, infarto e cancro, anche da malattie infettive.

Così come gli studi evidenziano che il consumo eccessivo di carne, in particolare di quella rossa, è associata invece ad un aumento delle suddette mortalità.

Integratori?

Sì, magari di zinco in quanto coinvolto nella generazione di cellule natural killer e cellule T citotossiche che uccidono virus, batteri e cellule tumorali.

Il Coronavirus inoltre, come tutti i virus, ama il freddo; quindi in attesa del caldo, evitiamo bevande fredde o gelati.

Sempre in tema di alimentazione, un piccolo aiuto può venire dal consumo di brodi, tisane, thè caldi.

In sintesi, la base sostanziale è seguire i dettami di una sana e corretta alimentazione che dovremmo fare tutto l’anno, non solo quando c’è un pericolo.

Fare attività fisica fa bene al nostro sistema immunitario?

Assolutamente sì, ma non deve essere eccessiva perché l’eccesso produce una quantità elevata di stress e di conseguenza di cortisolo, che indebolisce il nostro “esercito”.

Un conto è fare esercizi di allungamento muscolare o camminare, un conto è fare allenamenti intensi: nel primo caso si può praticare tutti i giorni, nel secondo caso bisogna darsi un adeguato recupero.

Stiamo dunque a casa e coccoliamoci con alcune tisane calde e perché no con un pezzettino di cioccolato fondente

Tisana di cumino e coriandolo

Mettete in un pentolino con 500 ml d’acqua mezzo cucchiaino di semi di cumino e mezzo cucchiaino di coriandolo in grani. Unite la scorza di un limone e fate bollire per 5 minuti. Levate dal fuoco e lasciate riposare per 5 minuti. Filtrate e bevete la tisana calda, con poco miele.

Tisana di zenzero

Lasciate bollire delle fettine sottili di zenzero in acqua per almeno 15 minuti. Spegnete, fate decantare al coperto e filtrate.

Tisana ai profumi d’autunno

Fate scaldare una tazza d’acqua e versateci dentro un pizzico di eucalipto, timo, tiglio e menta. Lasciate in infusione per circa dieci minuti e poi filtrate e bevete.

Tisana di citronella

Da sola o con l’aggiunta di limone, la citronella ha proprietà antibatteriche, anti spasmodiche, stimolanti, rivitalizzanti ed è utile anche per combattere le infezioni respiratorie.

Ecco invece qualche consiglio a tavola per avere un sistema immunitario in equilibrio

Questo menù, dalla colazione alla cena, è ricco di tutti i nutrienti di cui l’organismo ha bisogno per mantenere efficiente il sistema immunitario.

Sedentario

Colazione

  • Spremuta d’agrumi o limoni
  • Focaccia integrale dolce: spalmate su una fetta di pane integrale un cucchiaio di miele, aggiungete 4-5 noci tritate
  • Integrare con: 1 cps di Acerola (non è adatto a chi soffre di gastrite e calcoli renali difatti la vitamina C aumenta la formazione degli stessi calcoli) e 15-20 gocce di tintura madre di echinacea diluite in poca acqua

Spuntino

  • Frutta: uno-due kiwi
  • Tisana calda a scelta tra quelle proposte

Pranzo

  • Piatto unico di cereali integrali e legumi
  • Verdure crude di stagione, condite con succo di limone, olio evo o di lino, erbe aromatiche e aggiungere 4-5 mandorle

Cena

  • Minestra di verdure: cuocete un misto di ortaggi seguendo i vostri gusti ma soprattutto la stagionalità e poi riducete il tutto in crema con un frullino a immersione
  • Un piccolo secondo a base di pesce, carne bianca, tofu, seitan, stufati o alla piastra. Oppure una porzione di legumi come ceci, fagioli o lenticchie
  • Una fetta di pane di pane integrale o un frutto cotto al vapore o al forno
  • Tisana a scelta e un quadratino di cioccolato fondente

Sportivo

Colazione

  • Coppa verde: in una tazza mettete yogurt magro, un quarto o mezzo di avocado, 2 kiwi, 4-5 noci tritate e 5-6 cucchiai di fiocchi d’avena
  • Integrare con: 1 cps di Acerola (non è adatto a chi soffre di gastrite e calcoli renali difatti la vitamina C aumenta la formazione degli stessi calcoli) e 15-20 gocce di tintura madre di echinacea diluite in poca acqua

Spuntino

  • Centrifugato di verdure: un bicchiere di centrifugato di cavolo e carote o altri ortaggi di stagione, diluito con succo di mirtillo o spremuta d’agrumi. 10 mandorle
  • Tisana calda a scelta tra quelle proposte

Pranzo

  • Piatto unico di cereali integrali e legumi
  • Verdure crude di stagione, condite con succo di limone, olio evo o di lino, erbe aromatiche e aggiungere 10 mandorle

Spuntino pre-workout

  • Focaccia integrale dolce: spalmate su del pane integrale uno o due cucchiai di miele, aggiungete 4-5 noci tritate
  • Tisana calda a scelta

Cena

  • Porzione di cereali
  • Un secondo a base di pesce, carne bianca, tofu, seitan, stufati o alla piastra
  • Insalata di ortaggi al vapore: tagliate a spicchi ortaggi di stagione, sistemate a strati in un cestello per la cottura a vapore, coprite e cuocete per 12-15 minuti. Preparate un’emulsione con il succo di mezzo limone e un cucchiaino della sua scorza grattugiata, un cucchiaio d’olio evo e poco sale e condite le verdure, mescolate e servite
  • Tisana a scelta e un pezzetto di cioccolato fondente

NB. Le porzioni variano in base al sesso, età e tipologia di attività fisica praticata ad eccezione delle verdure dove le quantità sono libere. tonicità.

 


 

Smart Nutrition Plan & Home Fitness è il Nuovo Piano Online del Dott. Claudio Patacca per mantenersi in forma, tra pigrizia, smart working e restrizioni alla libertà.

Un corretto Piano Alimentare che tenga conto anche del potenziamento delle difese immunitarie, insieme a un Programma di Allenamento da svolgere a casa, sono il giusto binomio per far fronte all’attuale situazione di emergenza che ha allertato tutto il mondo. L’attività fisica, infatti, può e deve continuare anche a casa con esercizi mirati, per non perdere i risultati dell’allenamento fatto fino ad oggi e per conservare il buonumore. Ne beneficerà tutto il nostro organismo, difese naturali comprese.  

Clicca Qui e Acquista Smart Nutrition Plan & Home Fitness

 

 

Dettagli Redazione

Studio di Nutrizione Applicata Dott. Claudio Patacca - Biologo Nutrizionista, Dottore in Scienze Motorie e Sportive. Iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi Albo Sezione A Num. iscrizione AA_066433.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *