MAXIMILIANO RESCIA

La stella del Pescara e della nazionale Argentina, Maximiliano Rescia, al 5° posto della Top Ten 2015 categoria “Best Player of the World”. Il Calcio a 5 nostrano è nuovamente sotto la luce dei riflettori nella XVI edizione dei Futsal Awards, i prestigiosi riconoscimenti internazionali di Futsalplanet.com.

Testimonianza

La mia sperienza con la alimentazione. …Un giorno, un anno e mezzo fa, a dicembre 2014, soffrivo il primo infortunio “serio” dalla mia carriera. In quel momento, tutti miei piani e certezze erano sparite, e miei obbietivi da raggiungere si allontanavano. Qualsiasi sport d’élite ti “obbliga ” ad essere al 100% ogni giorno, ogni allenamento, e io lo vivo di questo modo, perché l’unico modo di migliorare è allenarsi sempre al massimo, per poter arrivare al top, il giorno della gara. Siccome, non mi potevo permettere di abassare il livello neanche un 1% , ne saltare allenamenti, per mal di testa, schiena o qualsiasi altro dolore, la mia “soluzione” era prendere regolarmente pasticche e punture. Abituato a risolvere tutti miei problemi così, nel momento del infortunio (rottura parziale di ligamento al ginocchio) ho provato lo stesso modo, ma anche prendendo tutte le medicine al mondo, non migliorava la situazione. Fu lì, quando ho deciso di andare a consultare un nutrizionista, Un po disperato giá, volendo no soltanto risolvere l’infortunio, sennò quella cattiva abitudine di prendere continuamente medicine. Via compagni di squadra, arrivo da Claudio Patacca. Nel primo incontro, dopo sentire la mia storia, lui mi fa una domanda: tu , no mangi ne frutte, né verdure, vero!?.. Certo, è una domanda semplice, però è stata lì, la chiave del cambio. Dopo l’esame, mi viene fatta da lui, una dieta, spiegando come mangiare in maniera adeguata. Oggi, 18 mesi dopo, continuo ancora a “vivere” in questo modo. Mi sono abituato a mangiare bene, mi sento meglio dentro e fuori dal campo, e la mia testa e corpo, non mi chiedono più i farmaci per stare al mio 100%. Sono contento di aver trovato lui sulla mia strada, e sicuramente lo ricorderò per sempre come il primo “dottore alimentare”. – Maximiliano Rescia