Caprese di polpo, e l’estate è servita!

Caprese di polpo, e l’estate è servita!

Siamo in piena estate, il caldo si fa sentire e con lui la voglia di mangiare qualcosa di fresco e “ leggero”. Il primo pensiero va all’insalata caprese, piatto tipico napoletano il cui nome deriva dall’isola di Capri.

Utilizzato come antipasto o leggerissimo secondo, è opinione comune che l’abbinamento mozzarella e pomodoro posa aiutare a perdere peso.

Ma è proprio così ipocalorico come si crede?

In realtà, purtroppo, non è così. E non certo per i pomodori, quanto per la mozzarella di bufala, molto gustosa ma altrettanto calorica e soprattutto molto ricca di grassi, in particolare di quelli saturi, acerrimi nemici della nostra salute.

La classica porzione formata da una mozzarella (120g) +  pomodori (200g) + un cucchiaio di olio + origano, basilico e sale, apportano un contenuto calorico di circa 500 Kcal, che diventano 600 se accompagniamo una porzione di pane (40/50g). Circa la stessa quantità calorica di 100g di pasta + un cucchiaio di  olio + 200g pomodoro + 120g di petto di pollo. Un pasto completo dunque.

Ma se si ha voglia di qualcosa di fresco, e non di un pasto completo, allora un’alternativa molto interessante è quella proposta dallo Chef  Luca Giovanni Pappalardo, pubblicata lo scorso 9 Luglio su “Il Corriere della Sera: insalata caprese di polpo.

Ricetta

Ingredienti per 4 persone
  • 800g di polpo crudo
  • 400g di pomodori cuore di bue
  • 4 fiori di zucchina
  • 12 foglie di basilico
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Un pizzico di sale

 

Preparazione

Far cuocere il polpo intero in una pentola con acqua fredda, calcolando almeno 40 minuti da quando comincia a bollire. Appena pronto lasciarlo raffreddare nella sua acqua. Scolarlo e tagliarlo a fettine sottili. Lavare i pomodori, il basilico e i fiori. Tagliare i pomodori a fette di almeno 1 centimetro. Alternare sul piatto il pomodoro, il basilico e i fiori. Finire al centro con il polpo. Condire con l’olio e un pizzico di sale.

Il parere del nutrizionista

Piatto molto facile da preparare, ipocalorico, con addirittura meno  della metà delle calorie della versione precedente e soprattutto povero di grassi saturi. Io aggiungerei una piccola porzione da 50g di riso integrale, in modo da trasformarlo in un piatto molto ben bilanciato da un punto di vista nutrizionale.

Ecco dunque una ricetta a bassa densità calorica da consumare anche  tutti i giorni a pranzo o cena, oppure tranquillamente al mare sotto l’ombrellone.

Se poi ogni tanto si ha voglia della versione originale ben venga,  utilizzando preferibilmente metà mozzarella di bufala, anziché intera.

About Alessia Addari

Giornalista - Ufficio Stampa, Comunicazione, Pubbliche Relazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *