Pasta, legumi, barrette i segreti a tavola dell’Ironman

Pasta, legumi, barrette i segreti a tavola dell’Ironman

Alla vigilia della gara di domenica Claudio Patacca, biologo nutrizionista, svela la dieta per resistere all’Ironman 70.3

Intervista al Dott. Claudio Patacca alla vigilia della manifestazione che si svolgerà a Pescara il 18 Giugno, a cura di Mila Cantagallo de Il Messaggero.

Prima dello start

Per tutti il bisogno di una alimentazione adeguata che preceda la gara, come spiega Claudio Patacca:

«Bisogna partire con il serbatoio pieno e lo stomaco vuoto perché anche un minimo di digestione richiederebbe sangue che serve invece a far lavorare i muscoli. È necessario nutrirsi in modo corretto già da una settimana prima dell’evento, negli ultimi tre giorni l’attività fisica va ridotta per recuperare le scorte di glicogeno. In questa fase i pasti sono a base di riso, pasta, legumi, tipi di dolci particolari come crostate.»

Leggi l’articolo integrale: clicca qui.

About Claudio Patacca

Biologo Nutrizionista, Dottore in scienze motorie e sportive.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *